Palazzo a San Polo – Centro storico di Venezia

Categoria:

Palazzo a San Polo - Centro storico di Venezia

Oggetto dell’intervento conservativo è stato il recupero del prospetto su calle, architettonicamente suddiviso in due porzioni distinte, che versava in precarie condizioni di conservazione. L’intervento ha interessato il rifacimento degli intonaci, il consolidamento delle murature e il recupero degli elementi metallici presenti di collegamento fra solaio e murature perimetrali (fiube).

L’intonaco risultava in parte assente lasciando a vista porzioni di tessitura muraria a laterizi. Erano presenti lacerti di intonaco a cocciopesto, intonaco di malta bastarda a rischio di distacco sui piani centrali e intonaco cementizio al piano terra.

I lacerti di intonaco esistenti nell’area sottogronda sono stati consolidati e un leggero strato di intonaco simile a quello esistente ha integrato le rimanenti porzioni di muratura faccia a vista. È stato invece completamente sostituito l’intonaco cementizio con un nuovo intonaco con legante di calce aerea. Gli strati dell’intonaco sono stati preparati a piè d’opera e stesi in andamento con il paramento murario.

Gli interventi di consolidamento della muratura, che presentava fessurazioni e infiltrazioni di acqua meteorica dalle canne fumarie, sono stati eseguiti con la tecnica dello scuci cuci, impiegando laterizi fatti a mano, messi in opera con ridotta dimensione delle fughe delle malte di allettamento.

Gli elementi metallici quali grate e i tiranti sono stati ripuliti con spazzola di acciaio e successivamente trattati con protettivo. Le fiube corrose e non più ancorate all’elemento lapideo di trattenuta, sono state integrate, saldate e rimesse in pristino.